Torta di ricotta e amaretti

 

torta ricotta amaretti_logo

Questa ricetta è un omaggio alla mia cara zia Tina. Era uno dei pochi dolci che preparava sempre e che ci litigavamo noi ospiti, tanto era buono. Tuttavia, allora, non mi ero ancora avviata al mondo della cucina e non le ho mai chiesto la ricetta. Sono arrivata tardi, perché ormai se n’è andata e, con lei, la ricetta segreta; questa l’ho presa dal ricettario del Cucchiaio d’Argento, regalatomi da lei anni fa. Il risultato è stato ottimo, certo non lo stesso, ma lo dedico comunque a lei.

Cosa vi serve:

Per la frolla:

  • 250 gr. Di farina
  • 125 gr. Di zucchero
  • 1 uovo e 1 tuorlo
  • 125 gr. Di burro
  • 1 limone
  • sale

Per il ripieno:

  • 300 gr. Di ricotta
  • 50 gr. Di uvetta
  • 2 tuorli d’uovo
  • 75 gr. Di zucchero
  • 50 gr. Di cioccolato fondente
  • 150 gr. Di amaretti
  • 1 bicchierino di liquore all’amaretto
  • Zucchero a velo (a piacere)

Renderete felici: 6 persone

Tempo impiegato in cucina: 2 ore e 40 minuti

Come fare:

Iniziate con la pasta frolla. In una ciotola mettete la farina, lo zucchero, poi il burro morbido; aggiungete l’uovo più il tuorlo, un pizzico di sale e la scorza grattugiata del limone. Impastate tutti gli ingredienti e lavorateli rapidamente, poi formate una palla, ricopritela con la pellicola trasparente e fatela riposare in frigorifero per mezz’ora.

Nel frattempo preparate il ripieno. Fate ammollare l’uvetta in un po’ di acqua tiepida e di liquore (quanto basta per ricoprire completamente l’uvetta) e grattugiate il cioccolato oppure tagliatelo a piccole scaglie. In una terrina versate i 2 tuorli, poi unite la ricotta, lo zucchero e gli amaretti sbriciolati. Spruzzate con il liquore e amalgamate tutti gli ingredienti. Per ultimo unite l’uvetta sgocciolata e le scaglie di cioccolato.

Tirate la pasta frolla su carta da forno fino a formare un disco e poi rivestite una tortiera di diametro 24 cm. Se vi avanza della pasta, potete tenerla da parte per formare delle striscioline decorative da stendere in superficie (a quel punto diventerà crostata). Versate il composto di ricotta e pareggiatelo. Cuocete a 180° per circa 40 minuti.

Una volta fredda, potete spolverizzare la torta con zucchero a velo.

Da non dimenticare

La ricotta da prediligere per questa ricetta è sicuramente quella fresca, magari la Fior di Ricotta. Se, come me, vi trovate spesso all’estero e trovate solo quella confezionata…forse è meglio cercare un’altra ricetta. Scherzi a parte, potete provarci lo stesso, ma altra impresa sarà quella di trovare gli amaretti.

Se amate sperimentare

Potete sostituire il liquore all’amaretto con un altro liquore che abbiate in casa, purché dolciastro. Se preferite, potete anche non mettere l’uvetta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...