Bread pudding con salsa alle Pralines

Bread pudding con salsa alle Pralines, New Orleans

bread pudding

La prima volta che ho assaggiato il bread pudding era per Natale, durante la festa dello staff del mio hotel, ovviamente a New Orleans. Non era per niente attraente, non mi ero ancora abituata ad apprezzare l’odore e il sapore della cannella, e il profumo che emanava ricordava vagamente il panettone fatto in casa –quello dove si mette un po’ di tutto, marmellata, frutta secca, cioccolata, per aumentare le calorie consumate durante le feste-.

La mia coinquilina, apprendista pasticcere nell’hotel, mi aveva spiegato gli ingredienti -pane, uova, latte, zucchero- e consigliato di provarlo, benché lei fosse ormai stufa di vederlo, visto che non richiedeva nessuna dote culinaria, ma era comunque sempre richiesto.

Beh, non so se è stata colpa di New Orleans, ma ho iniziato ad amarlo.

La seconda volta che l’ho assaggiato, è stato poi da Commander’s Palace, un ristorante rinomato a Nola, dove il Creole Bread Pudding Sufflè servito con salsa tiepida al whisky è uno dei dessert d’eccellenza. Provare per credere.

Una volta a casa ho tentato di ricreare la ricetta che mi aveva fatto innamorare di questo dolce, sperimentando almeno 5 o 6 volte in cui la famiglia e il moroso sono stati costretti ad assaggiarne tutte le varianti.

Quest’ultima, testata oggi, mi ha decisamente convinto.

Se avete del pane avanzato e vecchio di un giorno e non sapete cosa fare, il bread pudding è senza dubbio un dolce semplice e prelibato, purtroppo non ipocalorico, che vi porterà almeno con il palato, a quella pazza città che è New Orleans.

Cosa vi serve:

  •        10 fette di pan carré
  •        500 ml. di latte
  •        3 uova
  •        200 gr. di zucchero di canna
  •        250 ml. Di panna liquida
  •        1 cucchiaio di essenza di vaniglia
  •        ½ cucchiaino di cannella
  •        un pizzico di Allspices (*semplicemente cannella, noce moscata, zenzero e chiodi di garofano)
  •        60 gr. di uvetta
  •        3-4 cucchiai di whisky

Per la salsa

  •        60 gr. di burro
  •        100 gr. di zucchero di canna
  •        100 ml di Bourbon whisky o rum
  •        30 gr. di noci pecan tritate grossolanamente e tostate

Renderete felici: 6 persone

Tempo impiegato in cucina: 2 ore

Come fare:

Mettete l’uvetta in ammollo con 3-4 cucchiai di whisky.

Intanto preparate il composto liquido del pudding.

In una ciotola sbattete le uova con lo zucchero, poi versate la panna e il latte. Continuate a mescolare fino a quando lo zucchero sarà ben sciolto. Aggiungete dunque la vaniglia e le spezie e mescolate.

In una ciotola più grande disponete il pane spezzettato e versate il composto di uova, latte e zucchero. A questo punto lasciate riposare per mezz’oretta; in questo modo, il pane secco assorbirà tutto il liquido.

Accendete il forno a 180°.

Aggiungete anche l’uvetta con il suo liquido al composto e versate il tutto in una pirofila dai bordi alti, imburrata. Io ne ho scelta una da 27x15cm, in modo che il pudding fosse alto almeno 3 dita.

Infornate per 35-40 minuti, finché i bordi del pudding risulteranno dorati.

Nel frattempo preparate la salsa.

In un pentolino riscaldate il burro. Quando si sarà sciolto, aggiungete lo zucchero e il whisky. Continuate a mescolare per 4-5 minuti, fino a quando l’alcool sarà in parte evaporato e lo zucchero quasi caramellato. Spegnete il fuoco, aggiungete le noci pecan e lasciate riposare la salsa in un contenitore di ceramica o vetro.

Potete servire il bread pudding tagliato a quadretti, su un letto di salsa alle Pralines.

Da non dimenticare

Il bread pudding non è nato a New Orleans, ma è sicuramente uno dei dessert rinomati nella Crescent City. Se volete attenervi alla ricetta originale, usate solo “pane francese”: si tratta del pane usato per i Po’Boy, in pratica la baguette, rigorosamente del giorno prima. Il bread pudding sarà molto più soffice.

Se amate sperimentare

Esistono ovviamente moltissime varianti, ma quella che io apprezzo di più è quella con la salsa alle Pralines, con whisky e pecan, descritta qui sopra. Un tocco di noci pecan e la mia mente ritorna subito a New Orleans.

Potete poi aggiungere al pudding qualunque cosa vi sia rimasta nella dispensa -noci, cioccolata,..- e usare o meno la panna e l’uvetta. Comunque sia, sarà sempre buono.

One thought on “Bread pudding con salsa alle Pralines

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...