Carrot Cake

Cream cheese covered and filled Carrot Cake, Stati Uniti

 foto(3)

La prima volta che ho assaggiato questo dolce è stata a New Orleans, in una delle tante dolci pause nel back office. Franssy lo aveva preparato per il nostro manager, in quanto suo dolce preferito, e, in realtà, a vederlo non mi ispirava tanto. Tutta quella farcitura bianca zuccherina, immancabile nei dolci americani, ormai mi stava dando la nausea; inoltre, allora, non sopportavo l’odore della cannella.

I miei gusti, senza dubbio, sono cambiati, e, una volta ritornata in Europa, ho provato a prepararla a casa. Un successo!

Si tratta, essenzialmente, della classica torta di carote, ma la quantità degli ingredienti si combina diversamente, tanto che il risultato è un dolce morbido, impregnato di spezie e ricco di sapori, perfetto per accompagnare un tè pomeridiano.

La ricetta base è stata presa da Giallo Zafferano ma poi modificata secondo il mio gusto personale.

Cosa vi serve:

  • 175 gr. Zucchero bruno di canna
  • 175 gr. Olio di semi di girasole
  • 150 gr. Farina
  • 1 bustina di lievito chimico in polvere
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • 3 uova medie
  • 225 gr. carote grattugiate finemente

Per la crema:

  • 1 confezione di Philadelphia da 250 gr.
  • 50 gr. Burro
  • 250 gr. Zucchero a velo

Rendete felici: 6 persone

Tempo impiegato in cucina: 2 ore + raffreddamento

Come fare:

Pelate e grattugiate finemente le carote e mettete da parte.

Accendete il forno a 180°.

In una ciotola capiente mettete lo zucchero di canna e l’olio e mischiateli bene aiutandovi con uno sbattitore elettrico; sempre sbattendo aggiungete le uova fino ad ottenere un composto gonfio e chiaro. Aggiungete il pizzico di sale.

A parte mischiate la farina, il lievito, la cannella e aggiungeteli al composto di uova e zucchero; con lo sbattitore amalgamate bene gli ingredienti fra loro, fino ad ottenere una crema liscia e omogenea.

Aggiungete al composto le carote e mescolate con un cucchiaio di legno; rivestite con carta da forno una tortiera a cerniera di 22-24 cm di diametro e versatevi il composto ottenuto, poi infornate in forno già caldo per circa un’ora. Potete fare la prova dello stuzzicadenti, anche se vi risulterà sempre un po’ umido visti gli ingredienti.

Una volta sfornata, lasciate raffreddare su una griglia.

Intanto, preparate la glassa di copertura e farcitura.

Ammorbidite il burro nel microonde o a bagnomaria.

In una ciotola montate il Philadelphia, lo zucchero a velo e il burro fino ad ottenere una crema omogenea.

Sezionate la torta in due dischi, farcite la base con metà della crema, poi richiudetela e ricopritela con la crema (inclusi i bordi) aiutandovi con una spatola. Lasciate riposare per qualche ora –se ci riuscite J –

Da non dimenticare

Questa torta è tipicamente britannica (la trovate in questa sezione per la variante americana con creamcheese), decisamente dolce e calorica. Se preferite, potete sempre ridurre la quantità di zucchero.

Se volete raddoppiare le dosi per una torta più grande, aumentate anche il diametro della tortiera (28cm) e il tempo di cottura di 10-15 min., altrimenti il centro della torta tende a rimanere molto umido. Potete conservare la torta in frigorifero per 3-4 giorni.

Se amate sperimentare

Potete aggiungere anche noci tritate grossolanamente e uvetta all’impasto della torta. Inoltre, invece della classica tortiera, si può sempre riempire uno stampo alto rettangolare, come quello dei plumcake per intenderci, e limitarsi a ricoprire la torta con la crema solo in superficie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...